Percorso formativo su promozione cooperativa e riutilizzo sociale sui beni confiscati alle mafie

La Prefettura di Cosenza, L’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, l’Università della Calabria, il Comune di Cassano all’Jonio, la Diocesi di Cassano all’Jonio e Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, in data 5 settembre 2016 hanno sottoscritto il “Protocollo d’intesa per il riutilizzo di beni confiscati nel Comune di Cassano all’Jonio” con il quale hanno espresso l’intendimento di avviare un percorso finalizzato al riutilizzo sociale di beni confiscati.
Tutte le informazioni negli allegati: