L'Italia celebra il Democracy Day ricordando quattro eroi per la democrazia

Tina Anselmi

“Libertà di scelta, partecipazione, eguali opportunità, piena espressione del potenziale umano”: questo il senso del Democracy Day per il Rappresentante Permanente italiano Maurizio Massari in un collage di testimonianze di ambasciatori Ue raccolta dalla missione dell’Unione Europea alle Nazioni Unite. L’Italia all’Onu ha celebrato la Giornata Internazionale della Democrazia ricordando Tina Anselmi, Gino Strada, Enrico De Nicola e Anna Iberti.

La Anselmi fu la prima donna a diventare ministro della Repubblica. Madrina della legge sulle pari opportunità, ha dedicato la sua vita ai destini delle donne e alla democrazia italiana. Strada, scomparso pochi giorni fa, è stato un medico contro le guerre e fondatore della Ong Emergency, difensore dei valori di una democrazia egualitaria universale nei diritti umani, civili, politici e sociali. Anna Iberti e’ da 70 anni l’immagine dell’Italia democratica. Aveva 24 anni in questo scatto sulla terrazza dell’Avanti dove festeggiava l’avvento della Repubblica. De Nicola a sua volta e’ una figura emblematica della democrazia italiana per esser stato il primo presidente della Repubblica, nonche’ presidente della Camera, del Senato e della Corte Costituzionale.

Notizia tratta da Onuitalia.com