Stile comunitario e fraterno come testimonianza di vita cristiana

“Il sogno di creare una società fraterna è il sogno di Papa Francesco e della Chiesa ed è per questo che deve essere anche il sogno degli Animatori del Progetto Policoro”.

Il primo incontro di formazione regionale Abruzzo-Molise è stato caratterizzato dall’Enciclica “Fratelli Tutti ” di Papa Francesco, condotto da Don Domenico Di Pietropaolo. Una lettera densa di contenuti e spunti che delineano una strada chiara da perseguire. L’obiettivo cardine è quello di creare un dialogo costante ed efficace con tutti, nel rispetto delle differenze e per il bene comune.

La formazione è stata accompagnata dalla Parabola del Buon samaritano che è alla base dell’enciclica, ponendo l’attenzione su come nel racconto sia possibile vedere la presenza di Dio nei due protagonisti. Analizzando le azioni della parabola, si possono delineare gli atteggiamenti che dovrebbero essere quelli di un Animatore di comunità.

Saper vedere Cristo negli altri, saperlo accoglierlo e ascoltarlo, ma allo stesso modo, essere Dio che si curva sui giovani che incontra, tende la mano per guardare insieme verso orizzonti di speranza.

Per arrivare ad interiorizzare questi nuovi atteggiamenti, c’è bisogno che ognuno di noi abbia una relazione unica e speciale con Dio, solo allora il nostro servizio potrà diventare quel piccolo tassello che porta ad un cambiamento vero della società: farsi prossimi del fratello che è in difficoltà, per una cultura che cura e sostiene, per non lasciare indietro nessuno.

Sappiamo dare tempo e ascolto agli altri? Quali sono le fragilità che cerco di nascondere invece di farne un luogo di incontro con Dio e con i fratelli? Cosa sei disposto a vivere perché la Chiesa continui ad essere immagine del buon samaritano?

Le domande proposte ci hanno permesso di fermarci per qualche momento permettendo al silenzio di parlarci. La condivisione finale, dove ognuno ha esposto i propri pensieri, è stato un momento prezioso di autentica fraternità.