Presentata “Beni Svelati aps” per promuovere turismo religioso, arte e cultura nel Pontino

Il 26 novembre scorso , presso il refettorio dell’Abbazia di Fossanova, è stata presentata Beni Svelati aps, associazione di promozione sociale, che ha lo scopo di far conoscere i beni culturali della diocesi di Latina-Terracina-Sezze-Priverno. L’associazione è stata costituita lo scorso settembre grazie alla sinergia tra Progetto Policoro della diocesi, NeXt Nuova Economia per Tutti (società di economia civile – Roma), Fondazione San Gennaro – Napoli, e Fondazione Ebbene – Catania.
Attraverso un’analisi attenta del territorio e delle opportunità che questo può offrire ai giovani e al mondo del lavoro, Beni Svelati ha deciso di puntare sul turismo religioso e sulla riscoperta dei luoghi di grande importanza storico, artistica e spirituale. Valorizzando il patrimonio culturale e del paesaggio si pone l’obiettivo di organizzare attività turistiche, artistiche e culturali attraverso visite guidate, passeggiate, presentazioni letterarie, mostre, conferenze, concerti e manifestazioni; laboratori e attività didattiche per le scuole di ogni ordine e grado; corsi di formazione rivolti ad insegnanti, operatori didattico-culturali, artisti, studenti e appassionati del settore inerenti l’ambito delle discipline storico-artistiche; percorsi pastorali di promozione umana, animazione e catechesi attraverso l’arte e la cultura, in un rapporto stretto con l’ambiente e con la natura.
“Pensiamo sia necessario far innamorare sempre di più le persone ai luoghi che abitano e che per loro conservano ricordi importantissimi, ma è importante allo stesso modo far conoscere questi luoghi a chi non li conosce ancora”, ha spiegato Orlando Bernabei, presidente di Beni Svelati.
I presenti sono stati presentati dal vescovo di Latina Mariano Crociata, il sindaco di Priverno Anna Maria Bilancia e il direttore della Commissione regionale per la Pastorale sociale e il lavoro del Lazio Claudio Gessi. A seguire gli interventi, oltre che di Bernabei, di Dario Poligioni (responsabile startup sostenibili, open innovation e formazione universitaria NeXt-Nuova Economia per Tutti), Stefania Cipriani (animatrice di comunità Progetto Policoro di Latina).

Fonte: agensir.it – vai all’articolo