“Amate le Bellezza!”

Campo estivo AdC - Giovedì 8 luglio 2021

“Ci sono vari modi per fare turismo. Ogni angolo, pietra, panorama ha la sua storia e la sua arte. Questo è ciò che sperimenteremo”. Queste sono state le parole con cui don Bruno Bignami ci ha introdotti al cammino delle Cipolliane.
STupore ha la stessa radice di STare e questo lo abbiamo sperimentato: solo lo stare accanto ai compagni di viaggio, lo stare in piedi in continuo movimento, lo stare per ammirare i panorami mozzafiato e per ascoltare la guida, ci ha permesso di stupirci. Lo stupore non ti fa rimanere fermo alla condizione attuale ma ti fa continuare il cammino della vita arricchito.
“Cercate il vostro punto WOW”, era il mantra del cammino. Il mio “punto WOW” ero uno scorcio in cui potevo vedere mare, rocce, piante spontanee e alcuni miei amici affascinati. Mi sono detta: “Onnipotente buon Signore, mi hai fatto innumerevoli doni. Grazie perché mi ami”.
Tra vegetazione spontanea, profumi nuovi, farfalle che ci danzavano intorno, le risate degli amici, la fatica era più leggera.
Secondo me, il trucco per vivere bene questo cammino è la giusta predisposizione del cuore: con cuore aperto al nuovo, al bello, al vero puoi fare cose impensabili.
Nel pomeriggio, con don Bruno abbiamo riflettuto sulle varia sfaccettature del bello, dall’estetica alla bellezza del cuore, dalla cultura alla lotta tra bello e brutto che purtroppo vive nei nostri territori.
“La bellezza salverà il mondo” è la frase che ha incoraggiato i gruppi di riflessione in cui ci siamo confrontati sui problemi che ostacolano la possibilità di generare bellezza nel nostro territorio, su esempi di buone pratiche attuate nelle nostre diocesi e su cosa possiamo fare noi come Progetto Policoro.
Con questa analisi abbiamo notato che le difficoltà e i sogni sono gli stessi quindi fare rete tra diocesi e tra regioni potrebbe riportare bellezza ai nostri territori.
E proprio perché vivere nella bellezza ci fa diventare belli, abbiamo vissuto un “apericena con Dante”: cena con riferimenti alle cantiche della Divina commedia mentre una coppia di attori leggeva alcuni canti dell’opera.
Il viaggio continua….
Federica Saurino
Adc di Foggia