Il Progetto Policoro nella diocesi di Velletri-Segni

Nel prossimo numero di Ecclesia, rivista mensile diocesana, sarà presentata la nuova locandina del Progetto Policoro della diocesi di Velletri-Segni. Di seguito l’articolo che l’accompagna:
 
 
Il Progetto Policoro nella Diocesi di Velletri-Segni
 
“Evangelizzare alla vita, Educare al lavoro, Esprimere impresa” ecco cos’è il Progetto Policoro… è
un sogno divenuto realtà: il sogno di don Mario Operti per i giovani disoccupati del Sud che dal
1995 continua a far germogliare la speranza nei cuori di tanti giovani italiani…non più solo del Sud!
In questi anni, la Chiesa continua a dare ai giovani la stessa risposta data da Pietro allo storpio
seduto alla Porta Bella del Tempio di Gerusalemme: «Non possiedo né argento né oro, ma quello
che ho te lo do: nel nome di Gesù Cristo, il Nazareno, àlzati e cammina!» (At 3,6). La Chiesa dona
il Vangelo che è Gesù e, sull’esempio del suo Signore, il Buon samaritano della storia, si prende a
cuore queste forme, nuove e antiche, di povertà e inventa nuove forme di solidarietà e di
condivisione nella certezza che «è l’ora di una nuova fantasia della carità» (Comunicare il
Vangelo in un mondo che cambia, 62).
Un solo samaritano però non basta, «La messe è molta, ma gli operai sono pochi» (Lc 10, 2) e allora
chi sono questi operai? Ecco il secondo grande obiettivo del Progetto Policoro, non solo combattere
la disoccupazione e la dispersione giovanile, un obiettivo ancora più impegnativo interno alla stessa
Chiesa: costruire una Rete di soggetti e di comunità. Il punto di partenza non possono che essere
quei soggetti che già operano nella comunità diocesana, i direttori e le equipe delle pastorali che
sono più vicini alle tematiche del lavoro, dei giovani e della povertà: Pastorale Sociale e del
Lavoro, Pastorale Giovanile e Caritas. Queste tre figure e gli operatori a loro vicini sposano gli
obiettivi del Progetto Policoro e insieme al Vescovo nominano un giovane (Animatore di
comunità) che con impegno, esperienza e competenza agisca per un’adeguata promozione del
Progetto nella diocesi. «La carità li muove ad agire secondo una logica di servizio, con la maggior
competenza possibile, con attenzione costante alle persone, specialmente a quelle che non contano,
agli ultimi. Li fa disponibili al dialogo e alla collaborazione con tutti gli uomini di buona volontà.
La speranza li rende tenaci nell’azione, pazienti nella sofferenza, modesti nel successo, aperti a ogni
nuova possibilità di bene. Così ciascuno per la sua parte concorre, “con l’energia ricevuta da Dio”
(1Pt 4,11), a edificare la città dell’uomo, come concorre a edificare la Chiesa» (1093). Ma tutto
questo non basta, serve la collaborazione, il sostegno e la presenza di molti, per esempio di tutte le
altre Pastorali come quella Missionaria, quella Familiare, quella Scolastica e quella Catechistica, e
ancora di tutte le associazioni laicali come l’Azione Cattolica, le Associazioni Cristiane Lavoratori
Italiani (Acli), la Confcooperative, i Coldiretti, la Cisl e le Banche di Credito Cooperativo, l’Unione
Cristiana Imprenditori e Dirigenti (Ucid), tanto per citarne alcune.
Il significato più profondo del Progetto Policoro, comunque, va in qualche modo al di là della sua
funzionalità operativa: «Rappresenta infatti un esempio di impegno pienamente laico, in cui il
Vangelo fa sentire la sua presenza non all’interno del tempio, ma nella vita economica e sociale di
un popolo, senza però per questo rinunziare mai alla propria identità. Rappresenta, al tempo stesso,
un atto di speranza nel futuro, di fiducia nella storia, perché punta sui giovani e non in modo
assistenziale, ma rendendoli protagonisti del loro riscatto e di quello della loro terra. Infine,
costituisce un bell’esempio di comunione nelle e tra le Chiese italiane» (Relazione del Prof.
Giuseppe Savagnone, Direttore Ufficio Pastorale della Cultura, Palermo).
E nella nostra diocesi?
Nella Diocesi Suburbicaria di Velletri-Segni il Progetto Policoro arriva nel gennaio 2012, insedia la
sua sede operativa nell’Ufficio della Pastorale Sociale e del Lavoro presso la Curia Vescovile. Può
contare sull’aiuto e la collaborazione di un’equipe operativa di giovani già inseriti in diocesi grazie
alla PG, all’AC, alla Caritas, ecc., ma soprattutto sulle preziose conoscenze di un’equipe delle
competenze. Quest’ultima formata da professionisti in diversi settori che gratuitamente mettono a
disposizione la loro esperienza per il supporto, la fattibilità e il sostegno dei potenziali progetti
imprenditoriali (dei sogni), dei giovani richiedenti l’accompagnamento del Progetto Policoro.
In questo primo anno di servizio per la diocesi e per il Progetto Policoro ho incontrato molti
giovani, ho ascoltato tante richieste, mi hanno presentato i loro sogni, i desideri, mi hanno
raccontato le loro paure, le preoccupazioni, la scontentezza, la fatica, la gioia e la soddisfazione
dello studio che si trasforma in frustrazione per non poter realizzare i propri progetti…la delusione
di non vedere riconosciuta la propria dignità! Questi giovani sono scoraggiati, disillusi e arrabbiati,
non vogliono più essere presi in giro da qualcuno che gli promette false speranze, hanno bisogno di
essere ascoltati e incoraggiati, chiedono una sola cosa: Concretezza!
Ecco allora cosa propone di innovativo e concreto il Progetto Policoro:
Informazione
– fornisce una prima informazione orientativa sul percorso da seguire per mettersi in proprio;
– fornisce ai giovani informazioni utili alla creazione di un’attività di lavoro autonomo/impresa;
– fornisce ai giovani informazioni utili per la ricerca attiva del lavoro.
Orientamento
– offre percorsi di orientamento al lavoro secondo la propria vocazione e i talenti a disposizione
– accoglie e orienta i giovani che desiderano mettersi in proprio ma non hanno le conoscenze e/o gli
strumenti per farlo;
– individua risorse, strumenti, servizi e competenze già presenti sul territorio che accompagnano i
giovani all’avvio di imprese.
Sensibilizzazione
– offre percorsi di evangelizzazione, di educazione e formazione secondo la visione cristiana del
lavoro;
– promuove l’imprenditoria giovanile e genera interesse verso l’attività autonoma come alternativa
al lavoro dipendente;
– realizza sul territorio (luoghi di aggregazione giovanile, scuole superiori) seminari e attività
formative sul tema dell’Imprenditoria (cosa significa fare Impresa, come si costituisce un’Impresa,
quali sono le qualità fondamentali dell’imprenditore).
Abbiamo bisogno della collaborazione di tutti, vi aspettiamo al Centro Diocesano per il Progetto
Policoro per domande, proposte, richieste, disponibilità e non per ultimo, Accompagnamento!
Indirizzo e-mail: diocesi.velletri@progettopolicoro.it
Facebook: Progetto Policoro Velletri-Segni
– Velletri (centro diocesano)
Corso della Repubblica, 343, 00049 Velletri (RM),
Tel: 06 963 0051 int. 7 → Mercoledì ore 17-20
– Colleferro (succursale)
Piazza Leopoldo Parodi Delfino, snc, 00034 Colleferro (RM),
Tel: 340 6845924 → Lunedì ore 17-20
Disponibilità su appuntamento per differenti giorni e/o orari.