Corso di idoneità fisiologica all’assaggio dell’olio d’oliva

 
Volevamo condividere con voi un’altra iniziativa del centro servizi della Diocesi di Ugento in collaborazione con Coldiretti, in continuazione del percorso iniziato con il primo laboratorio diocesano.  L’Organizzazione Laboratorio Esperti Assaggiatori (O.L.E.A.) di Pesaro e l’Ufficio Provinciale COLDIRETTI di Lecce, in collaborazione con il Centro di Educazione Ambientale “Posidonia di Ugento e con il Patrocinio del Comune di Tricase, hanno organizzato un CORSO DI IDONEITA’ FISIOLOGICA ALL’ASSAGGIO DELL’OLIO D’OLIVA (Reg. CE  2568/91, Reg. CEE 640/2008 e D.M. 1334/2012) che si terrà nei giorni del 27-28-29 giugno ed 1-2 luglio 2013  presso “Auditorium Benedetto XVI – Centro Diocesano per il lavoro Progetto Policoro, Strada statale 275 km  23,600 – 73031 Alessano (LE).
L’O.L.E.A. è un’organizzazione riconosciuta internazionalmente che da circa 20 anni opera senza scopi di lucro per  diffondere la cultura e la conoscenza dell’olio d’ oliva attraverso le sue delegazioni in tutta Italia e in alcuni Paesi  esteri, con oltre 3.500 soci assaggiatori formati. Nello svolgimento delle sue attività ha progettato e realizzato,
anche in collaborazione con Istituzioni, Enti Pubblici e Associazioni di Categoria, innumerevoli corsi divulgativi,  corsi per assaggiatori, convegni, manifestazioni, concorsi regionali e nazionali di oli, tra cui il noto Concorso Nazionale “L’Oro d’Italia, riservato agli oli extravergini di oliva “prodotti in Italia da olive coltivate in Italia, la
cui 5° edizione si è svolta a Lecce a febbraio del 2013.
 
Realizzare il presente corso con professionisti di altissimo livello proprio nel cuore del territorio che ha fondato  nell’olivicoltura la sua identità storica, non solo riveste un grande valore culturale e formativo ma funge anche da  supporto alla crescita di un settore che, ormai da anni, vede gli imprenditori impegnati nel miglioramento  qualitativo del loro olio extravergine, oggi riconosciuto anche all’estero per alcune caratteristiche gustative uniche  dovute alla varietà Cellina di Nardò. In tale contesto, il corso permetterà anche di diffondere e discutere le  dinamiche e le tendenze dell’intero settore e di fornire strumenti concreti, utili allo sviluppo e alla promozione del
comparto.  Infine è importante evidenziare che questo corso sarà in stretta continuità con le attività di formazione per i  giovani, avviate della Diocesi di Leuca con il “1° laboratorio Diocesano per il lavoro svoltosi a maggio 2013,  perché le prospettive di crescita economica del Salento non possono prescindere da una agricoltura rinnovata e  competente, capace di dare qualità valorizzando le tradizioni, l’ambiente ed il paesaggio, ricchezze custodite in  larga misura proprio dagli imprenditori agricoli.
 
Melania Marzo