Home » News per argomenti » Rapporti di reciprocità » Nord e Sud: osare insieme per realizzare 

Nord e Sud: osare insieme per realizzare   versione testuale









“LAVORARE INSIEME PER CRESCERE INSIEME”: questo lo slogan da cui prende nome l’idea di reciprocità nata all’interno del Progetto Policoro. L’iniziativa nasce al fine di incentivare e rafforzare i rapporti tra gli animatori di comunità. Ogni animatore, infatti, sceglie un altro AdC, come suo “reciproco”. Il reciproco deve essere: del suo stesso anno per percorrere insieme l’intero tratto di strada; di una Regione diversa e che non deve essere stato scelto da altri AdC. Così all’interno del I, del II e del III anno sono nate coppie di “reciproci” che si impegnano ogni giorno a scambiarsi suggerimenti, perplessità, proposte, esperienze, problemi, soluzioni, idee, progettualità con l’obiettivo di crescere insieme, lavorando insieme.
 
Nella diocesi di Cassano all’Jonio l’AdC di I anno, Angela Marino, vive il rapporto di reciprocità con l’AdC della diocesi di Reggio Emilia – Guastalla, Giulia Lirani. L’AdC di III anno, Francesca Deleo, invece, con la diocesi di Caltanissetta, Valentina Riso. Per iniziare a dare vita al rapporto di reciprocità, dopo il 27° Corso di formazione nazionale svoltosi ad Amantea, sono state ospiti nella nostra diocesi, precisamente a Rocca Imperiale M.na, tre AdC di I anno di tre diocesi dell’Emilia-Romagna: Giulia Lirani, appunto; Barbara Lanzoni, diocesi Faenza-Modigliana; Eleonora Garavini, diocesi Forlì-Bertinoro. Il tutto è stato programmato per tempo affinché le ospiti potessero visitare e conoscere il nostro territorio diocesano, la vita del Progetto Policoro di Cassano all’Jonio e il suo centro servizi, il seminario, il centro vocazionale, il centro San Domenico, il Vescovado, l’Episcopio, tutti gli uffici diocesani, in particolare l’ufficio Caritas con il suo direttore, Dott. Raffaele Vidiri, e la segretaria, sig.ra Elena Garofalo, i quali hanno accolto con gioia le ospiti mettendosi a disposizione delle stesse per uno scambio di conoscenza reciproca, e per conoscere in udienza il nostro vescovo, S. E. Mons. Nunzio Galantino il quale ha dato accoglienza con piacere ed entusiasmo. Durante l’incontro, tra il nostro Vescovo e le AdC dell’Emilia-Romagna c’è stato un vero e proprio interscambio di opinioni riguardo le diverse realtà territoriali e su come il Progetto Policoro si muove nei loro contesti e nelle loro diocesi. Inoltre ha con energia sollecitato, anche gli AdC di Cassano, a prendere spunti dalle diverse realtà per poter concretizzare la reciprocità tra nord e sud affinché ciò non resti solo un progetto scritto su carta o semplicemente un sogno. Questo è quello che si sono prefissati tutti, in particolare le AdC che hanno stretto rapporto di reciprocità, perché la Chiesa ha bisogno di giovani Animatori di Comunità capaci di sognare ma anche di OSARE per realizzare.
 
Angela Marino  - Articolo scritto e pubblicato per il periodico di informazione della diocesi di Cassano allo Jonio, "L'ABBRACCIO".
 
Condividi su   Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie