Home » News per argomenti » News dalle Diocesi » Messina, Fiera delle Idee: premiati 3 progetti di utilità sociale  

Messina, Fiera delle Idee: premiati 3 progetti di utilità sociale    versione testuale







Sette parrocchie partecipanti, più di 50 giovani under 35 coinvolti e cinque idee presentate. Sono questi i numeri della terza edizione della “Fiera delle Idee - ProgettoXComunità”, il concorso di idee rivolto ai giovani delle parrocchie promosso dall’Arcidiocesi di Messina – Lipari – S. Lucia del Mela attraverso il Progetto Policoro diocesano e le tre pastorali di riferimento: l’Ufficio diocesano per i problemi sociali e il lavoro, la Pastorale Giovanile e la Caritas diocesana.
Al concorso hanno partecipato sette parrocchie con circa 50 giovani under35 che in questi mesi sono stati accompagnati attraverso i Laboratori Territoriali di Pastorale Sociale svolti con il supporto dalla Filiera del Progetto Policoro (Acli, AC, Agesci, Caritas, Cisl, Confartigianato, Confcooperative, Comitato Addiopizzo, Mcl, Ucid) a progettare per la propria Comunità idee che possano durare nel tempo e diventare impresa.
“È la comunità ecclesiale, quale luogo privilegiato di doni e carismi – ha dichiarato don Sergio Siracusano, direttore dell’Ufficio per i problemi sociali e il lavoro e tutor del Progetto Policoro - la vera protagonista della terza edizione della ‘Fiera delle Idee’ che quest’anno ha voluto puntare i riflettori sulla promozione di alcuni valori fondamentali come la trasparenza, la comunione e la solidarietà. La Fiera delle Idee vuole essere l'opportunità che la Chiesa offre ai giovani per dare loro fiducia, per aiutarli a liberare i talenti in un percorso di accompagnamento”.
Alla fine del percorso sono pervenuti 5 progetti valutati da una Giuria formata dai membri dell’Equipe del Progetto Policoro. Le tre migliori proposte rispondenti ai criteri di utilità sociale, alla capacità di dare risposta a bisogni individuali o collettivi della comunità, all’eventuale creazione di nuovi posti di lavoro e sviluppare contesti di educazione alla laboriosità rendendo protagonisti adulti e giovani, hanno ricevuto un premio di 3000 euro ciascuno per l’avvio della loro realizzazione. Si tratta della Parrocchia S. Nicolò di Bari in Giampilieri per il progetto denominato “Vetera Et Nova” che prevede la realizzazione di una stanza interattiva che attraverso immagini, schermi touch screen e installazioni racconta la storia di una comunità che sta costruendo con coraggio e determinazione la propria identità dopo la violenta alluvione del 2009, della Parrocchia Sant'Eustochia con il progetto denominato “La campagna va in città”, una azienda agricola per la coltivazione e diffusione di prodotti biologi e a KM 0 e della Parrocchia S. Maria Annunziata e San Giuseppe di Catarratti con il progetto denominato “Katalos”, un percorso turistico-religioso che partendo dal borgo antico di Catarratti, attraversa l’oasi delle cascate e raggiunge la chiesa della “Madonnuzza”, antico luogo di pellegrinaggio e di devozione Mariana.
“Un’utile opportunità, quella offerta dalla nostra Arcidiocesi per le parrocchie vincitrici che potranno così dare concretezza alle loro idee – hanno sottolineato gli Animatori di Comunità del Progetto Policoro, Salvatore Forestieri e Cristina D’Arrigo. Abbiamo voluto ricostruire il senso di comunità che trova nella parrocchia il suo pilastro portante. Grazie alla Fiera, sintesi di tutti gli elementi caratteristici dell’impegno del Progetto Policoro sul territorio diocesano, proviamo a dimostrare come l’imprenditorialità è al tempo stesso creatività, libertà, strumento stesso di partecipazione alla costruzione del bene comune. Così le idee non resteranno tali ma potranno trovare il terreno fertile per germogliare”.
 
di Cristina D’Arrigo
 
 
 
 
Condividi su   Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie