Home » News per argomenti » Gesti concreti » Menzione speciale del premio "Cultura di gestione per l'impresa culturale" a Terradamare, Cooperativa Turistica di Palermo  

Menzione speciale del premio "Cultura di gestione per l'impresa culturale" a Terradamare, Cooperativa Turistica di Palermo    versione testuale








Martedì 4 luglio 2017, presso il Teatro Comunale dell’Aquila, la cooperativa Terradamare, nata dal processo di incubazione d'impresa del Progetto Policoro di Palermo , ha ricevuto la menzione speciale del premio Cultura di gestione per l'impresa culturale come "soggetti che si sono particolarmente distinti nella valorizzazione e nella promozione della cultura con efficacia organizzativa e gestionale, raggiungendo importanti risultati in termini di partecipazione dei cittadini, di crescita dei territori e di coesione sociale", promosso da Federculture, Agis, Alleanza Cooperative Italiane Turismo e Beni Culturali e Forum del Terzo Settore, con il supporto di FAI e WWF.
 
Una rassegna a cui hanno partecipato oltre 70 esperienze di eccellenza, "con lo scopo di individuare e valorizzare i modelli innovativi nella gestione della cultura che hanno saputo generare incremento e miglioramento dell’offerta di beni e attività culturali, coniugando la sostenibilità economica con il raggiungimento di obiettivi di pubblica fruizione delle risorse culturali e paesaggistiche".
 
La cerimonia di premiazione si è svolta nell’ambito della prima Conferenza Nazionale dell’Impresa Culturale, alla presenza di rappresentanti delle amministrazioni e delle istituzioni nazionali promotrici dell’iniziativa, tra cui il Sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Antimo Cesaro.
 
"Da quasi 5 anni ci impegniamo a raccontare Palermo a modo nostro, siamo felici di aver avuto occasione di presentare a imprese culturali prestigiose di tutta Italia: la nostra bella Palermo, Ballarò, l'Albergheria e le realtà religiose e laiche che vi operano, con il personale contributo dei luoghi del nostro cuore e della nostra storia; le collaborazioni della nostra rete sociale, le manifestazioni cittadine e tutti gli itinerari lungo i quali mostriamo la città così come la vediamo noi. Quasi 5 anni e già una così lunga lista di bei ricordi e migliaia di persone che hanno dato fiducia al nostro racconto".

Marco, Rosalia, Eleonora e Francesco
 
(soci della coop. Terradamare)

Info:
 
 
 
Condividi su   Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie