Home » News per argomenti » Gesti concreti » Diocesi di Nola: nuovo Gesto Concreto e idee di autoimprenditorialità a concorso 

Diocesi di Nola: nuovo Gesto Concreto e idee di autoimprenditorialità a concorso   versione testuale








È stato presentato sabato 17 giugno, il concorso di idee di autoimprenditorialità promosso dal Progetto Policoro diocesano e annunciato in occasione dell'inaugurazione del centro tutelare per persone non autosufficienti "Villa Santo Stefano" di Baiano, ultimo gesto concreto nato sul territorio della diocesi di Nola ed inaugurato, nella stessa data, alla presenza di Mons. Francesco Marino. Un momento senz’altro ricco di emozioni. Nonostante il tempo incerto, a tratti piovoso, tanti sono stati gli amici e i cittadini del posto, accorsi per festeggiare con gli amministratori della neo costituita società, la gioia per il traguardo raggiunto, segno di speranza per l’intera comunità.
 
La struttura, già operativa, accoglie ospiti con bisogni speciali ai quali un’équipe specializzata fornisce cure e assistenza necessarie. Al taglio del nastro erano presenti anche Enrico Montanaro e Don Fiorelmo Cennamo, sindaco e parroco del comune di Baiano, affiancati da don Giuseppe Autorino, tutor del Progetto Policoro, il quale, sulla scia dell’entusiasmo e della speranza contagiosa, ha voluto cogliere l’opportunità per bandire quella che è, innanzitutto, una gara di talento e di audacia. Un concorso di idee rivolto a giovani tra i 18 e i 40 anni, singoli o in gruppi informali, che desiderano mettersi in gioco, puntare sulle proprie capacità e progettare iniziative sociali nella zona del mandamento baianese. Del territorio mandamentale, infatti, sono anche le realtà imprenditoriali che, lo scorso anno, hanno sostenuto il Progetto nolano nella raccolta fondi da destinare al bando stesso. La valutazione dei progetti sarà effettuata da una apposita Commissione tecnica composta, tra gli altri, da rappresentanti del team di Policoro e dell’équipe diocesana. I progetti potranno essere presentati entro il trenta agosto dell’anno in corso, quello vincente beneficerà di un premio economico di 2000 euro e di un programma di supporto tecnico e di accompagnamento alla creazione d'impresa. La documentazione necessaria per partecipare è disponibile sul sito www.diocesidinola.it nella sezione dedicata all’Ufficio di Pastorale Sociale e del Lavoro alla voce “Inventalavoro”. Concludendo con le parole di p. Francesco, “segno di una Chiesa attenta alle vicende umane più delicate, il bando di concorso annunciato vuole essere uno stimolo per tutti i giovani ad essere, sempre più, inventivi e creativi”.
 
 
Michela Ilenia Ambrosino
 
Condividi su   Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie