Home » News per argomenti » Gesti concreti » Diocesi di Nicosia: nasce un nuovo Gesto Concreto 

Diocesi di Nicosia: nasce un nuovo Gesto Concreto   versione testuale








Un nuovo battesimo per il Progetto Policoro della Diocesi di Nicosia, quello del ventunesimo “Gesto Concreto” nato a Regalbuto: "Pronto tacco e non solo".
 
La nuova attività aperta il 25 febbraio 2017 da parte del giovane Giancarlo Sambuco è nata grazie al supporto degli AdC e dell’Equipe del Progetto Policoro della Diocesi di Nicosia.
Giancarlo, ha sempre svolto volontariato in varie associazioni cattoliche, ed ha maturato negli anni, la volontà di sfruttare le personali competenze in campo artigianale, in tecniche di lavorazione del ricamo sui tessuti con specifiche macchine, in tecnica di lavorazione di calzature acquisite durante un periodo di tirocinio presso una attività di calzolaio. Cosi Giancarlo, rivoltosi al Centro Servizi diocesano esprime la volontà di tramandare un lavoro artigianale che sembra destinato a scomparire.
Dal colloquio iniziale con l’AdC e successivamente con il sostegno professionale dell’Equipe, si è svolta una attenta analisi del territorio e un discernimento sui bisogni che ne derivano, sino a concretizzare la possibilità di accedere al Microcredito Diocesano per avviare la sua impresa: una bottega artigianale che offre servizi di riparazione calzature, borse, valigie, accessori in pelle, vendita di prodotti connessi alla calzoleria e ai tessuti, ma anche un laboratorio di sartoria e ricamo per le personalizzazioni.
Il progetto Policoro, che già da anni è attivo nella nostra diocesi, favorisce i giovani disoccupati e promuove nuove idee imprenditoriali per offrire loro la speranza di concretizzare un progetto di vita. Ormai è diffusa l’idea che bisogna andare via dalla Sicilia per lavorare, si ci lamenta e si giustifica la rassegnazione alla disoccupazione giovanile con la crisi nel mondo del lavoro. L’esperienza dei Gesti Concreti avviati nel territorio della Diocesi di Nicosia dimostra il contrario: vi sono ragazzi che, come Giancarlo, hanno il coraggio di rimanere in Sicilia, di realizzare il sogno di lavorare e vivere insieme alla sua famiglia nel paese d’origine, di affrontare la sfida di una impresa autonoma in un territorio difficile, ispirandosi ai valori della responsabilità, del senso civico e della legalità.
 
Valentina D’Alessandro
 
Condividi su   Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie