Home » News per argomenti » Gesti concreti » Arcidiocesi di Catania:“NaturaDivina” entra a far parte della famiglia dei Gesti Concreti del Progetto Policoro 

Arcidiocesi di Catania:“NaturaDivina” entra a far parte della famiglia dei Gesti Concreti del Progetto Policoro   versione testuale








E’ trascorso ormai un anno da quando, nel Salone dei Vescovi dell’Arcivescovado di Catania, si è tenuta la conferenza stampa per la presentazione del progetto "NaturaDivina”della cooperativa sociale Bios.
Alla conferenza di presentazione hanno preso parte: il direttore dell’Ufficio diocesano per i Problemi sociali e il Lavoro don Piero Sapienza, l’animatore di comunità del Progetto Policoro Michele Odierna, il responsabile dell'Istituto diocesano per il Sostentamento del clero della diocesi di Catania Diego Pistorio, intervenuto sull'intesa tra l'Idsc di Catania e la Cooperativa sociale "Bios"; Riccardo Tomasello; amministratore unico della Cooperativa Sociale "Bios", che ha presentato il Progetto "NaturaDivina"; presenti inoltre i partner che hanno sostenuto il progetto, appartenenti alla filiera tecnica del Progetto Policoro, tra i quali Gaetano Mancini, presidente Confcooperative Catania, Luciano Ventura, direttore Confcooperative Catania; la CISL etnea; i rappresentanti del Di3A Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Università degli Studi di Catania. Ha concluso i lavori S.E.R.ma Mons. Salvatore Gristina, Arcivescovo di Catania.
Quello che è stato realizzato rappresenta la concretizzazione di una delle idee proposte dal Progetto Policoro per dare una risposta al problema della disoccupazione in Italia, resa ancora più seria dall’attuale profonda crisi economica.
Riccardo Tomasello, amministratore unico della Cooperativa Sociale "Bios" dalla quale è nato il progetto “NaturaDivina”, sottolinea così la mission di questo Gesto Concreto: «NaturaDivina è un progetto che vuole introdurre un nuovo concetto di produzione agricola; lo scopo è quello di valorizzare i beni facenti parte del patrimonio ecclesiastico attraverso attività di coltivazione e promozione di prodotti agricoli al fine di costruire un sistema produttivo socialmente responsabile, i cui punti di forza sono: il rispetto per l'ambiente e per l'uomo. Punti di forza su cui ha potuto contare da sempre la Cooperativa sociale BIOS che opera nei campi dell'impegno ambientale, sociale ed educativo, gestendo servizi suddivisi in diverse aree produttive, accogliendo e valorizzando persone, idee e risorse per offrire sempre i migliori prodotti e servizi. Le nostre radici affondano nelle Sacre Scritture e spesso si fa riferimento alla frase “frutto della terra e del lavoro dell’uomo”; è proprio in quest’ottica che s’innesta l’inserimento lavorativo di soggetti in condizioni di svantaggio, uno degli elementi più importanti di questo percorso che inizia con il Fondo Gelso Bianco in contrada Jungetto e con un vigneto a Monte Arso - Nicolosi. NaturaDivina è un viaggio alla scoperta della grande ricchezza della natura, di come l’uomo possa magnificarla e il punto focale di questo viaggio è lo sviluppo di una considerazione il cui sostanziale principio guida è che in natura esiste tutto quello che serve per far germogliare culture sane e produttive e che la natura è un dono di Dio, così come tutto ciò che da essa deriva.
Il progetto NaturaDivina è stato attivamente sostenuto e condiviso da S.E.R. Mons. Salvatore Gristina e dall’Animatore di Comunità di Catania, il dott. Michele Odierna, il quale ci ha invitato all’Udienza con il Santo Padre in occasione del Ventennale del Progetto Policoro, esperienza indimenticabile; il loro sostegno e la loro collaborazione sono stati e sono elementi preziosi per la realizzazione di tale attività che si è svolta fin da subito in un clima di grande unità ed entusiasmo».
Il Progetto gode del patrocinio di EXPO 2015 “Progetto Scuola”.

Michele Odierna
Adc Progetto Policoro Arcidiocesi di Catania

 

Condividi su   Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie