Chi siamo   versione testuale








Matteo era un giovane operaio poco più che trentenne con la passione per la birra artigianale. Da un po’ di tempo la produceva insieme ad altri 2 amici, in modo artigianale per uso privato, e nei 3 era nato il sogno di avviare un vero birrificio. In particolare Matteo, dopo aver lavorato per oltre 10 anni come operaio in fabbrica ha deciso di licenziarsi per seguire le proprie passioni e creare qualcosa di proprio.
 
Il Progetto Policoro dal 2014 lo ha accompagnato e sostenuto nelle sue scelte di vita. Fondamentale è stata la collaborazione e disponibilità di un soggetto-partner della filiera, la Copagri-Cisl, ente promotore dei birrifici agricoli nelle Marche. Grazie ad essa Matteo è stato accompagnato nel chiedere informazioni ed allacciare contatti coi responsabili provinciali e regionale. Inoltre, ha avuto l’occasione di fare un “tour” nei birrifici marchigiani sorti in questi anni e consorziati al Cobi (Consorzio Italiano di Produttori dell'Orzo e della Birra, promosso da Copagri), di toccare con mano “la vita” dei e nei birrifici, di ascoltare testimonianze, di avere confronti con i vari responsabili e con gli operatori sul campo.
 
Attraverso questo percorso di acquisizione di consapevolezza, discernimento e formazione, il giovane ha rielaborato la propria idea: individualmente (gli altri 2 amici hanno fatto nel frattempo altre scelte professionali) si è orientato verso la costruzione di una diversa idea imprenditoriale, più sostenibile, nel settore agro-alimentare. Così ha iniziato a collaborare con la cooperativa sociale “Terra d’Incontro” legata all’associazione Papa Giovanni XXIII, apprendendo tecniche di coltivazione, strategie di mercato, e concentrandosi in particolare sull’ortofrutticolo. Grazie al Progetto Policoro, Matteo è entrato anche in contatto con la rete di imprese locali “Vivi la tua Terra” che gli ha permesso ancora di più di avvicinarsi al mondo dell’agricoltura ed in particolare di orientarsi verso la scelta di produrre il biologico.
 
Dopo tale periodo di formazione, Matteo ha iniziato a sperimentarsi sui terreni di famiglia, cominciando con le prime coltivazioni fino ad avviare ufficialmente, ad inizio 2016, la propria azienda agricola biologica.
Matteo racconta che una grande spinta verso questa scelta è stata data dall’enciclica di Papa Francesco “Laudato Sì”. Oggi la sua vita è diversa: il Progetto Policoro lo ha accompagnato nella difficile fase di transizione tra un impiego fisso, stabile e ripetitivo ed un lavoro creativo, fortemente dinamico. Matteo gestisce la sua azienda in prima persona e si è assunto pienamente la responsabilità del suo progetto. Ha riscoperto e rimesso in funzione gli attrezzi utilizzati dal nonno in un’ottica di recupero delle tradizioni e di amore per la propria terra. Ha scelto un lavoro che gli permette di vivere ciò in cui crede senza dover aspettare di terminare il turno per coltivare le sue passioni. In questo modo può condurre una vita coerente con i suoi valori: l’amore per la natura e l’ambiente contro lo sfruttamento del terreno, relazioni lavorative fondate sulla fiducia ed il rispetto reciproco.
La sua missione: produrre prodotti biologici che facciano bene ai consumatori attraverso tecniche di coltivazione attente alla salvaguardia del Creato.
 
Prodotti e servizi offerti
Vendita sul campo di ortaggi e legumi (pomodori, cipolle, peperoni, melanzane, zucchine, cetrioli, meloni, zucche, insalata, aglio, scalogno, cavolfiore, cavolo, verza, finocchi, cicoria, biete, cime di rapa, radicchio, cece quercia di Appignano e fagiolo Colorado). I prodotti sono venduti a privati, negozi, ristoranti e grande distribuzione (mense scolastiche). E’ in progetto la realizzazione di un frutteto e di un uliveto.
 

L’Azienda Agricola Bio Mazzieri Matteo collabora con la cooperativa sociale “Terra d’Incontro”, nata all’interno dell’Associazione Papa Giovanni XXIII, producendo ortaggi di vario genere per la fornitura di mense scolastiche e la vendita all’ingrosso.
 
Inoltre, è in contatto con la Cooperativa Sociale “La Talea” e la “Rete di Imprese Vivi la tua Terra” che racchiude quasi 20 aziende bio locali che operano nell’agricoltura, nell’allevamento e nell’agroalimentare, per la partecipazione ai mercati bio locali e per condividere la programmazione annuale.
Infine, collabora con la Caritas Diocesana fornendo prodotti per l’Emporio della Solidarietà di Macerata.
 
Condividi su   Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie